I sistemi costruttivi a secco sono ampiamente utilizzati in edilizia.

Questo perché sono estremamente leggeri, molto performanti dal punto di vista energetico, acustico e statico, altamente integrabili e facilmente assemblabili.

Tutte caratteristiche che ne permettono l’impiego sia nelle nuove costruzioni sia nelle ristrutturazioni, sopraelevazioni e ampliamenti.

Inoltre con la possibilità di inserire numerosi e diversi strati di materiale isolante, permette di ottenere edifici dal bassissimo consumo energetico in tempi ridotti, diminuendo così anche l’impatto delle fasi di cantiere.

 

Costruzioni in acciaio con i sistemi costruttivi a secco

PRESTAZIONE TERMICA

Una parete assemblata con i sistemi costruttivi a secco, può avere un valore di trasmittenza termica più performante rispetto ad un altro elemento opaco massivo in virtù della possibilità di inserire numerosi strati di materiale isolante.

 

RESILIENZA STATICA E ANTISISMICA

I sistemi costruttivi a secco, hanno un’elevata resilienza in presenza di eventi sismici, grazie alla loro leggerezza e all’elasticità strutturale con pesi inferiori a 1/3, fino a 6 volte meno, rispetto ad una classica muratura massiccia.

Leggi anche: Costruzioni antisismiche

 

PROTEZIONE PASSIVA DAL FUOCO

La resistenza al fuoco varia da R-EI 60 A R-EI 180, in base alla tipologia di stratificazione adottata, con spessori di pacchetto estremamente contenuti.

 

LEGGEREZZA

I sistemi costruttivi a secco abbattono i costi per le opere di fondazione, di scavo e di getto, riducendo anche le emissioni di gas serra conseguenti al trasporto delle strutture portanti e dei materiali.

La costruzione immediata della copertura permette di lavorare in un cantiere riparato senza interruzioni, realizzando velocemente grandi superfici.

Ciò consente di abbattere i tempi di costruzione, senza trascurare gli standard qualitativi, prestazionali e ambientali. Senza dimenticare che la leggerezza degli elementi agevola notevolmente la logistica operativa di cantiere

 

VELOCITÀ DI MONTAGGIO

Le fasi che riguardano il montaggio, sono contraddistinte da un elevato livello di programmazione con una conseguente riduzione dei tempi di assemblaggio e di pulizia del cantiere, degli infortuni e degli scarti di materiali.

 

RIUTILIZZO DEI MATERIALI

Un edificio stratificato a secco può essere smontato a distanza di tempo, recuperando la maggioranza dei materiali adottati, reinserendoli nei cicli di produzione e di realizzazione di un altro edificio.

 

LIBERTÀ ARCHITETTONICA

Tutti i vantaggi descritti fino ad ora permettono di ottimizzare e mixare al meglio tutti gli alimenti per poter soddisfare qualsiasi architettura.

 

ECONOMICITÀ DELLA GESTIONE

Il risparmio dovuto ai sistemi costruttivi a secco, è dovuto soprattutto all’affidabilità degli isolamenti termici, in quanto la stratificazione del pacchetto evita volumi “parassiti” non isolabili, controllando i flussi termici di conduzione, convezione e irraggiamento.

Le costruzioni in acciaio a secco, a differenza dei sistemi costruttivi passati, costituiscono sistemi integrati di componenti, sia strutturali che complementari pre-lavorati.

Il cantiere diventa il sito in cui comporre, in breve tempo e secondo modalità prefigurate e semplificate, componenti edilizi altamente competitivi, pre-assemblati in officina in cui vengono garantiti controlli, collaudi e standard qualitativi di grande affidabilità.

 

Per maggiori informazioni sui sistemi costruttivi a secco:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here