Adeguamento sismico capannoni: fallo con l’acciaio!

Purtroppo, il nostro territorio è ad alto rischio sismico.

Per renderci conto ancora meglio dei problemi che un evento simile può causare, basta tornare alla fine degli anni sessanta e percorrere il tempo fino ai giorni nostri.

Ecco gli eventi sismici che hanno interessato il nostro Paese:

1. 1968: terremoto del Belice. Magnitudo 6.1 con 296 vittime;
2. 1976: terremoto del Friuli. Magnitudo 6.5 con 965 vittime;
3. 1980: terremoto dell’Irpinia. Magnitudo 6.9 con 2914 vittime;
4. 1997: terremoto Umbria e Marche. Magnitudo 6.1 e 11 vittime;
5. 2002: terremoto Molise e Puglia. Magnitudo 6.0 e 30 vittime;
6. 2009: terremoto Abruzzo. Magnitudo 5.9 e 309 vittime;
7. 2012: terremoto Emilia. Magnitudo 5.9 e 27 vittime.

Possiamo quindi affermare che, dal 1968 ad oggi abbiamo avuto un terremoto di “magnitudo media” pari a 6.2 ogni 7,33 anni.

Per non parlare sul piano economico e i costi per la collettività: si parla infatti di una cifra variabile da 3 a 3,5 miliardi di euro/anno.

Che cos’è l’adeguamento sismico capannoni industriali?

Con adeguamento sismico intendiamo tutti quegli interventi di modifica delle costruzioni esistenti al fine di renderle più resistenti all’azione sismica.

Con una migliore comprensione degli effetti dei sismi sulle strutture e ai recenti avvenimenti, è riconosciuta la necessità di un adeguamento anti-sismico di molte strutture esistenti.

Adeguamento sismico capannoni industriali: Le NTC 2008

Riguardo la sicurezza strutturale di tutti gli edifici, se ne occupano le NTC 2008 (Norme Tecniche per le Costruzioni).

Per quanto riguarda l’azione sismica, il territorio italiano è stato oggetto di studi che, nel corso degli anni, hanno portato alla redazione di mappe di pericolosità sempre più dettagliate, classificando come potenzialmente sismico tutto il territorio nazionale.

Gli interventi di adeguamento sismico capannoni industriali secondo le NTC 2008

E’ obbligo, secondo le NTC 2008, procedere alla valutazione della sicurezza e, ove necessario, all’adeguamento sismico della costruzione, per coloro che intendono:

  • Sopraelevare la costruzione;
  • Ampliare la costruzione attraverso opere strutturalmente connesse alla costruzione;
  • Apportare variazioni di classe e/o destinazione d’uso che comportino incrementi dei carichi globali in fondazione, maggiori al 10%;
  • Effettuare interventi strutturali al fine di trasformare la costruzione attraverso un insieme sistematico di opere che portino ad un organismo edilizio diverso da quello precedente.

CSM Acciaio si occupa di interventi di adeguamento sismico capannon industriali con l’impiego di elementi in acciaio, un materiale che spesso si rivela sempre più adatto per la risoluzione di questa classe di problematiche.

Forti di esperienza e di progetti portati a termine, CSM Acciaio è il tuo partner ideale per l’adeguamento sismico capannoni industriali, rispettando tutte le norme di sicurezza in vigore.

Per saperne di più sull’adeguamento sismico capannoni industriali, contattaci!

button-contattaci-subito-tappetiartigianalicaruso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here