Capannoni in acciaio per assorbire l’energia sismica

I capannoni in acciaio sono delle vere e proprie strutture in grado di assorbire l’energia sismica, attraverso le elevate riserve plastiche tipiche dell’acciaio e utilizzando i dettagli costruttivi molto meno onerosi rispetto a quelli di altri materiali.

Questo perchè le costruzioni metalliche sono caratterizzate da pesi strutturali inferiori rispetto alle classiche costruzioni di cemento armato, diminuendo quindi l’entità delle forze inerziali generte dal sisma sulla struttura e garantendo allo stesso tempo una maggiore capacità di dissipazione dell’azione sismica.

Ma non solo, l’acciaio è il materiale perfetto anche per la ristrutturazione e l’adeguamento sismico degli edifici in muratura o in cemento armato.

Il suo utilizzo permette di rispettare la ricchezza architettonica propria del patrimonio edilizio dei centri storici, senza stravolgere la struttura dell’edificio.

Capannoni in acciaio e il disastro dell’Emilia nel 2012

Il terremoto dell’Emilia nel 2012 ha sottolineato che i capannoni prefabbricati in cemento armato e costruiti nel nostro territorio in zone che, prima della classificazione sismica del 2003, erano state classificate come zone NON sismiche, sono edifici particolarmente vulnerabili dal punto di vista della resistenza alle azioni orizzontali.

Ecco quali sono stati i principali danneggiamenti causati dal terremoto in Emilia sui capannoni:

  1. La perdita d’appoggio tra elementi strutturali, causata dall’assenza di collegamento meccanico tra gli elementi strutturali come ad esempio il collegamento trave-pilastro, in modo da garantire il trasferimento degli sforzi in regime dinamico;
  2. Il collasso degli elementi di tamponatura esterni, causato dal collegamento meccanico tra gli elementi strutturali e i pannelli di tamponamento non in grado di garantire il trasferimento degli sforzi in regime dinamico;
  3. Danni ai pilastri strutturali causati dall’assenza di progettazione con riferimento alle sollecitazioni derivanti da eventi sismici;
  4. Danni alle scaffalature con una conseguente caduta degli elementi portanti causati da un’assenza di progettazione e con riferimento alle sollecitazioni derivanti da eventi sismici.
  5. Cedimenti delle fondazioni e/o rottura dei bicchieri prefabbricati che collegano i pilastri alle fondazioni.

I capannoni in acciaio sono più flessibili e leggeri

Strutture più rigide e pesanti, attirano forze maggiori in caso di evento sismico.

Le strutture in acciaio sono invece più flessibili e leggere di altre tipologie di fabbricati.

Perciò, le forze agenti sulla struttura e sulle fondazioni sono minori.

Tale riduzione delle forze di progetto, riduce notevolmente il costo della sovrastruttura e delle fondamenta di una costruzione.

Le forze sismiche vengono associate all’inerzia, perciò strettamente collegate alla massa della struttura: diminuendo la massa, diminuisce automaticamente la forza sismica di progetto.

Ci sono strutture così leggere da non rendere essenziale la progettazione antisismica.

Questo vale soprattutto per i capannoni industriali, per le strutture metalliche sportive, le quali creano un involucro intorno ad un grande volume, di conseguenza, il peso per unità di superficie è limitato e la progettazione viene incentrata soprattutto sulle forze eoliche e non sismiche.

Ciò sta a significare che una costruzione progettata per i carichi gravitazionali ed eolici offre implicitamente una sufficiente resistenza antisismica.

Questo ci fa capire perché, nei terremoti passati, i capannoni in acciaio e le costruzioni realizzate con l’utilizzo di questo materiale abbiano dimostrato di offrire prestazioni nettamente migliori rispetto a quelli costruiti con materiali pesanti, come ad esempio il cemento armato.

CSM Acciaio, forte d’esperienza, si occupa da anni della costruzione di capannoni industriali in acciaio, portando a termine i migliori progetti.

capannoni industriali in acciaio

Se sei interessato alla costruzione di capannoni in acciaio, richiedi maggiori informazioni a CSM Acciaio:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here